I giovani artisti contemporanei nei musei piemontesi: 6 realtà da scoprire!

Prosegue il nostro viaggio in Piemonte e in questa seconda puntata vi vogliamo portare in alcuni luoghi culturali che dedicano una particolare attenzione ai giovani artisti contemporanei. Spazi al chiuso, ma anche proposte da godere all’aria aperta, immerse nella verde campagna piemontese. Insomma, se siete a Torino, vi basterà percorrere pochissimi chilometri per scoprire e vivere l’arte contemporanea all’interno di particolarissime realtà.

Siamo sicuri che rimarrete sorpresi!! Pronti per partire?

 

Museo Ettore Fico a Torino

Il MEF – Museo Ettore Fico ha sede nel complesso industriale dismesso della SICME, situato in una zona che collega il centro di Torino e l’area periferica di Barriera di Milano. Il MEF sta lavorando per sviluppare una collezione che contenga testimonianze della ricerca artistica contemporanea con un’attenzione privilegiata alle opere di giovani artisti contemporanei. L’incremento della collezione è collegato anche al Premio Ettore e Ines Fico, che dal 2009, è stato attribuito ad artisti emergenti sulla base dell’innovatività del loro lavoro. L’attività culturale del MEF prevede un programma che ruota tra mostre monografiche o collettive su artisti moderni e contemporanei, interventi site specific in dialogo con gli spazi del museo e momenti di incontro con esperti del settore.

MACAM – Museo d’Arte Contemporanea all’aperto di Maglione

Per una giornata di sole e primavera vi consigliamo senza alcun dubbio il M.A.C.A.M. – Museo d’Arte Contemporanea all’aperto di Maglione. Questo particolarissimo museo è nato nel 1985 su iniziativa di Maurizio Corgnati ed è finalizzato all’idea di collocare opere d’arte contemporanea nel contesto paesaggistico. Il M.A.C.A.M. è diffuso oggi nell’intero paese di Maglione, a pochi chilometri da Torino, con più di 160 opere. Tra dipinti, sculture e installazioni di giovani artisti contemporanei, anche internazionali, si dirama tra i vicoli e gli spazi pubblici dell’intero centro abitato.

Castello di Rivara – spazio espositivo per giovani artisti contemporanei

La terza tappa del nostro tour alla scoperta dell’arte contemporanea è il Castello di Rivara. Si tratta di un complesso monumentale composto da due edifici risalenti al XII secolo e restaurati nella seconda metà dell’Ottocento. Nel 1860, il castello diviene sede della Scuola di Rivara, il principale centro per pittori di paesaggio piemontese del secondo Ottocento. Dal 1985 il Castello di Rivara porta avanti questa tradizione artistica mettendo a disposizione dei giovani artisti contemporanei italiani e internazionali spazi espositivi, atelier e residenze. Il Castello di Rivara ha assunto piena valenza museale nel 2008 con l’apertura al pubblico della collezione stabile Progetto Museo d’Arte Italiana 1985-2008.

Fondazione Spinola Banna per l’arte a sostegno dei giovani artisti contemporanei

La Fondazione Spinola Banna per l’Arte ha sede nella tenuta Banna di Poirino, un insieme di edifici medievali e settecenteschi immersi nella verde campagna piemontese. Questa realtà artistica è stata istituita da Gianluca Spinola nel 2004 per promuovere l’approfondimento delle pratiche artistiche e del pensiero filosofico che le sostiene, attraverso workshop, laboratori e conferenze aperte al pubblico. La Fondazione Spinola Banna sostiene giovani artisti e musicisti che conducono ricerche e produzioni artistiche realizzate nel corso delle residenze artistiche promosse nei suoi spazi.

Camera Torino

Credits to turismotorino.org

CAMERA ‚EUR” Centro italiano per la fotografia di Torino, è uno spazio espositivo dedicato alla fotografia italiana e internazionale. La Fondazione è situata negli spazi di un edificio appositamente trasformato e dove a suo tempo era stata aperta la prima scuola pubblica del Regno d’Italia. CAMERA offre al pubblico una fitta attività di valorizzazione della fotografia, attraverso mostre e incontri di livello internazionale. Inoltre, la fondazione collabora anche con istituzioni pubbliche a iniziative di divulgazione della conoscenza di questa forma di arte e di documentazione.

IGAV – Istituto Garuzzo per le Arti Visive

Credits to igav-art.com

IGAV – Istituto Garuzzo per le Arti Visive nasce nel 2005 con l’impegno di far conoscere i giovani artisti contemporanei italiani nel mondo contribuendo alla diffusione di questa tipologia di arte. L’istituto lo fa attraverso la promozione di mostre a carattere nazionale e internazionale, scambi tra Paesi diversi, residenze, premi e progetti volti ad esaltare l’espressione delle arti visive di maestri, artisti emergenti e giovani. Nell’autunno del 2009 ha aperto al pubblico l’Esposizione e Collezione permanente nei locali della manica ottocentesca della Castiglia di Saluzzo. Ad opere di maestri affermati sono affiancati lavori di giovani artisti contemporanei, che offrono ai visitatori una visione aggiornata delle tendenze artistiche del nostro Paese.

 

Speriamo di aver catturato il vostro interesse con questi 6 luoghi simbolo di creatività contemporanea. Possiamo dire con certezza che negli ultimi anni il Piemonte è diventato un punto di riferimento molto importante per l’arte contemporanea italiana ed internazionale. Musei, fondazioni e gallerie offrono variegate collezioni di arte contemporanea, includendo spesso e volentieri opere di giovani artisti, promuovendone la diffusione. L’assidua organizzazione di eventi e incontri rendono speciale e stimolante il clima culturale di questa regione. Insomma, una gita tra le bellezze di questa zona è d’obbligo!

 

Il nostro articolo dedicato alla scoperta di alcuni luoghi che sostengono i giovani artisti contemporanei vi è piaciuto? Vi suggeriamo di leggere anche la prima puntata del nostro tour piemontese in cui vi proponiamo delle realtà che promuovono e diffondono l’arte contemporanea emergente!!!

State pianificando la vostra prossima gita all’insegna dell’arte contemporanea? Noi di Mostrami abbiamo riunito per voi su una mappa Google alcune delle mete che non potrete di certo lasciar scappare!! Istituzioni e gallerie d’arte contemporanea by Mostrami, date un’occhiata e salvate la mappa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciassette + due =