Opere d’arte contemporanea nei musei della Liguria: 5 luoghi da visitare!

Le opere d’arte contemporanea presenti nei musei liguri vi sorprenderanno! Dai musei più tradizionali, passando per gallerie e fondazioni.

Anche se è una delle regioni più piccole d’Italia, superata solo da Molise e Valle d’Aosta, la Liguria è una terra vivissima dal punto di vista culturale,  tanto che nel 2011 la regione ha istituito il CRAC:Centro regionale per l’Arte contemporanea, per lo sviluppo e la valorizzazione delle espressioni artistiche contemporanee prodotte e diffuse nel territorio regionale,” per sottolineare l’importanza della promulgazione delle arti nelle regioni italiane.

Il CRAC, fin dalla sua fondazione collabora con i responsabili dei tre centri d’arte contemporanea presenti nella regione,  il Museo Villa Croce di Genova, il Camec di La Spezia e la fondazione Milena Milani a Savona.

Il Museo di Villa Croce di Genova

Credits to luoghidelcontemporaneo.it

Il museo di Villa Croce di Genova, inaugurato nel 1985 è situato in una villa ottocentesca del quartiere residenziale di Carignano,  a pochi metri dal litorale di Genova. È stata la seconda realtà dedicata all’arte contemporanea ad essere aperta in Italia; il nucleo centrale del museo è partito dalla collezione di 200 pezzi di Maria Cernuschi, dedicata all’indagine astratta italiana; nel corso degli anni la raccolta  si è ampliata arrivando a contare più di 4.000 opere, tra le quali si spiccano il wall drawing di Ben Vautier, gli interventi di Flavio Favelli e i lavori di Plamen Dejanoff. 

 

Il Camec di La Spezia (Collezioni civiche di Arte Contemporanea)

Credits to artribune.com

Il Centro per Arte Moderna e Contemporanea di La Spezia è situato in un edificio del XX secolo. Un tempo sede di una delle scuole elementari più frequentate della città, il museo è pensato per valorizzare e porre l’attenzione sulla città di La Spezia come centro storico e culturale. 

La collezione si compone di raccolte provenienti dalle collezioni private rispettivamente di Ilda e Giorgio Cozzani e quella di Ferruccio ed Anna Battolini. La prima è composta da opere provenienti dai più disparati movimenti artistici del ‘900, dall’arte povera, alla pop art per arrivare alla Body Art, la seconda è prevalentemente formata da opere provenienti da artisti del dopoguerra italiano.

 

Palazzo Gavotti di Savona – Opere d’arte contemporanea 

Credits to musa.savona.it

Il Palazzo Gavotti, situato nel  cuore  di Savona, ospita la Fondazione Museo di Arte Contemporanea Milena Milani. Si tratta di una realtà nata da un’idea della scrittrice Milena Milani in onore del defunto marito Carlo Cardazzo, critico e collezionista d’arte.

La collezione raccoglie al suo interno nomi di artisti quali Joan Miro, Pablo Picasso, Magritte, De Chirico e Man Ray. Tra i quadri spicca il ritratto di Pablo Picasso a Milena Milani. L’artista in poche pennellate ha sintetizzato lo sguardo di una delle artiste più promettenti del novecento italiano in maniera così vivida e reale da permettere ancora oggi ai visitatori che non hanno avuto la fortuna di conoscere la donna, la possibilità di essere penetrati dal suo intenso sguardo, portandoli a immaginare di star conversando con lei. 

 

Fondazione Pierluigi e Natalina Remotti 

Credits to luoghidelcontemporaneo.it

La Fondazione che porta il nome dei coniugi Remotti è stata istituita nel 2008 all’interno della chiesa sconsacrata del convento delle ex Gianelline di Camogli. 

Questo spazio è nato con l’idea di promuovere e diffondere l’arte e la cultura contemporanea tramite mostre a carattere internazionale e nazionale, premi, conferenze e rassegne cinematografiche. 

La collezione è depositaria di un’ampia raccolta di opere d’arte contemporanea, collezionate dai due fondatori a partire dagli anni ’70 del ‘900; le esposizioni sono dinamiche : vengono ciclicamente esposte opere di artisti emergenti contemporanei assieme ai pezzi della collezione privata, in modo tale da creare un dialogo  costante tra presente e passato.

 

Oltre ai musei d’arte contemporanea presenti sul territorio ligure, vi sono anche numerose gallerie che da anni sono coinvolte nella promozione di artisti emergenti, tra tutte la Galleria Portofino è la più degna di nota.

Opere d’arte contemporanea alla Galleria Portofino 

Credits to galleriaportofino.it

La Galleria Portofino è stata fondata nel 1993 dalla famiglia Brusacà e da 28 anni lavora per lanciare artisti emergenti e farli conoscere al pubblico internazionale che ogni anno visita il paese.

Tra i nomi degli artisti presenti in galleria non possiamo non citare il rinomato Mr. Brainwash, uno degli street artisti più rinomati al mondo, riconoscibile per il suo stile unico dominato dall’esplosione del colore e dall’uso smodato di immagini e riferimenti alla cultura di massa, come Charlie Chaplin, Mickey Mouse e Albert Einstein tutti reinterpretati in chiave pop.

 

Speriamo di avervi incuriosito con questo breve excursus artistico ligure e di avervi dato dei buoni suggerimenti per il vostro prossimo weekend fuoriporta. Queste erano le realtà di arte contemporanea in Liguria che non dovete assolutamente perdervi! Luoghi suggestivi e ad un passo dal mare, che vale la pena visitare! 

Siete rimasti piacevolmente colpiti dal nostro articolo e da queste istituzioni che offrono al pubblico splendide opere d’arte contemporanea? Allora sarete pronti per intraprendere un nuovo “viaggio” culturale leggendo anche il post su 5 luoghi d’arte contemporanea imperdibili in Lombardia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × 4 =