Arte contemporanea in Emilia Romagna: 5 luoghi imperdibili!

In questo nuovo episodio del tour di Mostrami per i centri italiani di arte contemporanea vi presentiamo alcuni centri chiave in Emilia Romagna. Questa regione, tradizionalmente rinomata per il turismo enogastronomico oltre che della riviera, presenta infatti un panorama artistico all’avanguardia, ricco e tutto da scoprire! Ecco a voi i cinque luoghi da non perdere selezionati dal nostro team.

 

XNL Piacenza Contemporanea – Arte contemporanea in Emilia Romagna

Credits to Artribune.com

XNL Piacenza Contemporanea è uno spazio espositivo per le arti del presente che nasce a febbraio 2020 nell’edificio del ‘900 che ospitava l’Enel (XNL è infatti l’acronimo di “Ex-Enel”). Il suo obiettivo è non solo aprire la città ai canteri delle arti in progressione, ma soprattutto documentare il tempo presente in tutte le sue sfaccettature, tramite i linguaggi della musica, del teatro, delle arti visive. Il tutto in un centro culturale vivo ed in continuo divenire, che consta di due aree espositive, un auditorium ed un’area didattica. Stay tuned per le novità in arrivo nel 2021!

MAST – Manifattura di Arti, Sperimentazione e Tecnologia

Credits to Barbara Ricci

Il MAST (Manifattura di Arti, Sperimentazione e Tecnologia) è uno spazio espositivo sorto su un’area industriale dismessa di Bologna. Composto di due aree, una più interattiva di gioco e sperimentazione ed una dedicata ad esposizioni periodiche di fotografia industriale, il MAST intende portare l’attenzione sui processi evolutivi del mondo del lavoro ed il concetto di imprenditorialità alla luce delle nuove tecnologie, tramite un percorso ricco di dispositivi e strumenti multimediali. Dal 7 maggio al 19 settembre 2021, la Manifattura ospita la mostra ‘Displaced’ di Richard Mosse, incentrata sui temi di conflitti migratori e cambiamento climatico.

 

MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna

Credits to Facebook.com

Il MAMbo (Museo d’Arte Moderna di Bologna) è un luogo chiave dell’arte moderna e contemporanea italiana. Dal 5 maggio 2007, esso ospita le raccolte della ex Galleria d’Arte Moderna di Bologna e le divide in ben nove aree tematiche, così ripercorrendo la storia dell’arte italiana dal Secondo Dopoguerra ad oggi nella sua collezione permanente. A quest’ultima, si affiancano periodicamente esposizioni temporanee di assoluto rilievo. Ad esempio, dal 5 maggio al 5 settembre 2021, MAMbo ospita la mostra ‘Safe and Sound’ di Aldo Giannotti, volta a stimolare una riflessone sull’impatto della tecnologia e sulle norme che regolano la società attuale. Clicca di seguito per scoprire di più su questa e le prossime mostre di MAMbo ed organizzare la tua visita!

 

FMAV – Fondazione Modena Arti Visive – Arte contemporanea in Emilia Romagna

Credits VisitModena.it

La FMAV (Fondazione Modena Arti Visive) è un centro espositivo e di formazione internamente dedicato alla fotografia e all’immagine contemporanea, che mira ad approfondire il ruolo cruciale delle immagini nella cultura attuale. Nata nel 2007 come progetto culturale della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, la Fondazione si trova dal 2017 presso il MATA, l’ex Manifattura Tabacchi di Modena, ed espone un ricco patrimonio di immagini diviso in tre collezioni (italiana, internazionale ed archivi storici). La FMAV, inoltre, ospita spesso esposizioni temporanee di giovani talenti e organizza svariati laboratori di formazione per tutti gli appassionati! Visita il sito di Fondazione Modena Arti Visive per scoprire le nuove mostre!

 

Museo Carlo Zauli (Faenza) – Arte contemporanea e tradizione locale

Credits LivingRomagna.com

Il Museo Zauli di Faenza, dedicato a uno dei principali scultori del ‘900, è un centro culturale come pochi, dove la tradizione locale incontra l’arte contemporanea. La ceramica, infatti, materiale principe della tradizione faentina, non solo è al cuore dell’esperienza culturale del Museo ma soprattutto viene reinterpretata in chiave moderna attraverso pezzi di giovani artisti. Il risultato è una collezione assolutamente eterogenea e interessantissima, a cui il Museo affianca corsi di ceramica, danzaterapia e arteterapia! Di seguito potete trovare tutte le informazioni su questo particolare centro culturale!

 

Se anche voi siete appassionati di arte contemporanea e siete affascinati dalla sua grande libertà espressiva, i luoghi appena suggeriti in Emilia Romagna meritano assolutamente una visita. Questa regione, infatti, non solo vi coccolerà con le sue prelibatezze, ma vi lascerà stupiti per la sua ricchezza e varietà culturale e la sua capacità di essere al passo con i tempi.

Queste erano solo alcune delle bellissime realtà dedicate all’arte contemporanea che è possibile visitare in Italia! Se volete approfondire ulteriormente l’argomento, non dimenticate di leggere anche il nostro articolo dedicato ai 5 centri di arte contemporanea da non perdere in Liguria!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × tre =