I luoghi di arte contemporanea a Milano per tutti – (seconda puntata)

I luoghi di arte contemporanea, da anni, combattono con l’idea diffusa che ne fanno un interesse accessibile a pochi eletti. Chi varca raramente la soglia di un museo o di una galleria magari considera posti del genere ingessati ed elitari o non fa che ripetersi “questo genere di arte non la capisco!”. Vogliamo cercare di farvi ricredere, nella seconda puntata di questo tour proviamo a farvi andare oltre questo modo di pensare e ad avvicinarvi un mondo attraversato dalle strade di Milano fatto di creatività, passione, aggregazione, artisti affermati ed emergenti. Qui 5 luoghi d’arte e cultura super contemporanea che amiamo veramente tantissimo…

 

Macao

Credits to “cheFare”

Si tratta di un centro aperto e innovativo in cui poter svolgere attività artistiche, culturali e di ricerca. Viene fondato nel 2012 dall’occupazione simbolica di Torre Galfa (noi c’eravamo!), un grattacielo abbandonato, da parte di lavoratori dell’arte e dello spettacolo a dimostrazione che cooperando attraverso un obiettivo comune ci si potesse riscattare dalle logiche insensibili di speculazione edilizia. Attualmente il Macao è coordinato da un gruppo di artisti e attivisti ed è ubicato in un’ampia area abbandonata non lontana dal centro di Milano. Tra le attività in cui tutti possiamo essere coinvolti citiamo spettacoli di arti performative e visive, mostre di design e fotografia, eventi legati al cinema e alla letteratura.

 

Base

Credits to “base.milano”

Eravamo anche qui! L’abbiamo visto nascere, ambiente per ambiente! Eccoci ad un magnifico laboratorio di formazione culturale e artistica al servizio della città. Viene descritto come uno spazio di 12.000 mq in cui si può prendere parte a laboratori, assistere a esposizioni, spettacoli, workshop e conferenze ma in realtà è molto di più. Il progetto mira alla sperimentazione, alla creazione di connessioni tra arti, discipline e linguaggi diversi e ognuno può prenderne parte contaminando e lasciandosi contaminare da nuovi stimoli. Base nasce all’interno di un’area protagonista di un processo di rigenerazione urbana e si configura come un modello di collaborazione tra pubblico e provato ben riuscito, in cui Comune di Milano e un’impresa sociale privata hanno unito le forze e migliorato insieme il territorio.

 

Mare Culturale Urbano

Credits to “MyMI”

Di questo proprio abbiamo assistito alla genesi….Sandro e Andrea ne hanno parlato birra alla mano chissà quante volte prima che si posasse la prima pietra del centro! Uno dei centri di produzione artistica milanesi di maggiore impatto con la capacità di saper aggregare le persone in modo unico attraverso la cultura propagata da concerti, cinema, festival e altri appuntamenti con il quartiere distribuiti durante l’anno. Mare Culturale Urbano è un posto per mangiare, bere, stare insieme, formarsi e respirare un’area di fermento artistico. L’attività culturale, infatti, viene utilizzata come leva fondamentale per lo sviluppo sociale e il legame instaurato con la comunità del quartiere non può che essere destinato a crescere.

 

Mudec

Credits to “Mudec”

Si tratta del risultato della trasformazione di un’ex zona industriale intrapresa nel 1990 da parte del Comune di Milano che volle destinarlo ad uno spazio dedicato alle attività culturali. Dalle fabbriche dismesse si ricavarono, così, laboratori, studi e spazio creativi in cui era possibile vivere insieme l’arte in tutte le sue forme. Con il trascorrere degli anni quell’area ha subito una nuova metamorfosi grazie ad un progetto tagliato sul contesto socio-economico attuale e che ha portato alla nascita del Mudec, il museo di arte contemporanea che conosciamo oggi. Questo segue una vocazione interculturale che coinvolge tutti i visitatori attraverso mostre internazionali dai diversi linguaggi artistici, eventi e iniziative travolgenti.

 

Fondazione Stelline

Credits to “Fondazione Stelline”

Siamo di fronte ad una storica istituzione milanese che da più di 30 anni diffonde la cultura che la Regione Lombardia e il Comune di Milano amano trasmettere in un territorio in continuo fermento culturale. La sua sede ospita luoghi dedicati alle esposizioni, all’editoria, alla progettualità e alla ricerca legati all’arte contemporanea e ognuno è chiamato a prenderne parte. Fondazione Stelline, da anni, propone con entusiasmo, sia artisti affermati che nuove talentose proposte dello scenario nazionale e internazionale e attraverso la sua attività espositiva manifesta in maniera incessante la passione di chi nell’arte ci crede profondamente.

 

Quello dell’arte contemporanea è un mondo vasto rappresentato sia da candide gallerie in cui lo spazio si modella intorno all’opera e alla connessione che essa crea con l’individuo, sia da luoghi in cui lo scopo perseguito è aggregare e stimolare l’intera comunità. Attraverso offerte variegate, ognuno può ritrovare l’aspetto dei luoghi di arte contemporanea che più rientra nelle proprie corde e lasciarsi travolgere dal suo richiamo. E voi quale modo preferite per fruire dell’arte?

 

Come abbiamo visto, l’arte si fa artefice di fenomeni di rigenerazione urbana. Quali altri modi esistono oltre alla creazione di spazi aggregativi? Scopri tanti approcci di rigenerazione artistica in giro per l’Italia!

Ti interessano altri luoghi in cui poter fruire dell’arte contemporanea a Milano? Leggi il nostro articolo su altri splendidi luoghi culturali di Milano e lasciati ispirare.

Non sei di Milano? Scopri i musei e luoghi d’arte lombardi più interessanti dedicati all’arte contemporanea nella nostra regione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

19 + 7 =